Famiglia Cooperativa Perginese

A Tenna il negozio è più bello e completo

05/02/2019

Nuovi arredi, attrezzature e assortimenti, come il pane-self service e la carne fresca

A Tenna il negozio della Famiglia Cooperativa Perginese è stato recentemente rinnovato e arricchito negli assortimenti e nei servizi.

“Il punto vendita è stato ammodernato durante la prima quindicina di giorni del mese di dicembre – spiega Luigi Angheben, il direttore della Famiglia Cooperativa Perginese – La superficie di vendita è rimasta invariata ma sono stati rinnovati gli interni ed è stata arricchita l’offerta commerciale. Novità che premiano la fedeltà del consumatore e rispondono alle richieste espresse da soci e clienti. Penso, ad esempio, al pane-self service e alla carne fresca”.

Le attrezzature sono state interamente sostituite da apparecchiature moderne e destinate a contenere il consumo energetico. Anche la pavimentazione è stata rinnovata.

“Siamo molto soddisfatti – aggiunge il direttore – anche perché siamo riusciti a realizzare tutto questo in tempi molto limitati, mantenendo sempre aperto il negozio, con gli orari tradizionali, per l’intera durata dei lavori, senza far mancare il servizio offerto dal negozio. Certo, qualche disagio i consumatori lo hanno dovuto sopportare ma è stato interpretato con quello spirito di appartenenza che fa sentire il socio anima di una cooperativa di consumo. In fondo se il punto vendita è più bello e più ricco è un bene per tutti considerato che, la cooperativa, è un bene di tutti”.

All’interno del negozio di vicinato di Tenna sono impegnati due collaboratori a tempo pieno, a loro se ne aggiunge un terzo con contratto part-time.

La Famiglia Cooperativa Perginese, presieduta da Flavio Tenni, è il risultato dell’unificazione di più cooperative di consumo; 14 i suoi punti vendita, distribuiti nel territorio dell’Alta Valsugana e della Valle dei Mocheni (Pergine, Civezzano, Tenna, Sant’Orsola Terme e Palù del Fersina).

Lo staff conta quarantacinque collaboratori e il volume di affari complessivo è di 9 milioni 600 mila euro.