La Famiglia Cooperativa Altopiano di Piné nasce nel 2001 dalla fusione delle tre Famiglie Cooperative allora presenti sull’Altopiano: la Famiglia Cooperativa Pinetana, la Famiglia Cooperativa di Bedollo e Centrale e la Famiglia Cooperativa di Brusago e Montesover. Gli attuali nove punti vendita coprono il territorio del Comune di Baselga di Piné (Baselga, Miola, Montagnaga, Faida) del Comune di Bedollo (Centrale, Bedollo, Brusago) sino ai comuni limitrofi di Sover (Montesover) e Pergine Valsugana (Nogaré). I soci sono oltre 2 mila.

La Famiglia Cooperativa Altopiano di Piné  cerca di coniugare in chiave moderna i principi cooperativi che hanno ispirato la nascita della cooperazione di consumo, cercando di garantire convenienza e salubrità dei prodotti a tutela dei propri soci e clienti.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da composto da 12 membri in rappresentanza dei soci che fanno riferimento ai vari punti vendita, è impegnato nel mantenere la capillare rete di negozi sul territorio, insostituibili punto di riferimento commerciale e sociale per le piccole frazioni di montagna. Particolare attenzione è riservata alla promozione dei prodotti locali e alla tutela dell’ambiente.

La storia della Famiglia Cooperativa Altopiano di Piné è contenuta in una pubblicazione curata dal dott. Fabrizio Fedel intitolata: “La nostra storia di cooperatori dal 1895 al servizio della comunità”.

Il libro è donato a tutti i nuovi soci.


Alcune offerte dei nostri punti vendita

Attendere il caricamento

La rivista: Il numero di giugno 2022



Punti vendita


La ricetta

Baccalà in umido alla trentina


Un piatto tradizionale, ottimo con la polenta!

Dalla rete

Notizie

STRIKE, IL CONTEST CHE PREMIA I GIOVANI CHE CAMBIANO LE COSE

Il concorso – dedicato a giovani fra i 18 e i 35 anni – premia 10 storie che possano essere di ispirazione per altri giovani. In palio 3 premi da 1.000 euro e quello del pubblico da 500 euro

ETIKA PER L’ACCOGLIENZA DEGLI UCRAINI

La Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia hanno stanziato 250 mila euro per l’accoglienza delle persone fuggite dall’Ucraina

vedi tutte le notizie